Benvenuti nel mio nuovo blog

Cagliari è la mia città. Una città bellissima, dalle potenzialità incredibili, ma che negli ultimi anni è stata incapace di guidare la propria rinascita e quella di tutta l’isola.

Eppure le potenzialità sono davvero tante.

Ha un porto che abbiamo iniziato a valorizzare qualche anno fa e che può ancora crescere tantissimo, creando opportunità e nuovi posti di lavoro. Dovrà assecondare la sua naturale vocazione, diventando finalmente una città turistica, centro naturale di un sistema che corre da Villasimius a Pula fino a tutta l’area vasta. Ha un primato nelle tecnologie iniziato più di 20 anni fa e che oggi rivive nelle start up e nell’iniziativa di tanti giovani cagliaritani. Ha una risorsa ambientale da far invidia al mondo con le sue spiagge e le zone umide. Ha imprenditori e commercianti intelligenti, ha giovani capaci e carichi di voglia di fare. Ha uomini e donne che aspettano di scrivere e condividere una visione e un progetto per darle un futuro diverso.

Da oltre un anno sto raccogliendo le idee e i contributi di chi ha avuto voglia e piacere di confrontarsi con me. A tutti ho chiesto cosa sono disponibili a fare per Cagliari, quale futuro immaginano per sé stessi e per la città. Questo blog raccoglierà e presenterà queste idee. Molte sono già nell’aria, altre vi stupiranno. Tutte, vedrete, racconteranno il futuro che i cagliaritani desiderano per la propria città.

Non so se mi candiderò, ma so di sicuro che mi muoverò per contribuire a creare un nuovo progetto di sviluppo, perché amo la mia città.

Aiutatemi a ragionare con la testa libera da logiche di partito, schieramento, casta. Proviamo a ritrovarci sulle cose da fare. In questo blog non chiediamoci cosa farà Piergiorgio, ma creiamo uno spazio aperto di discussione. A me non importa se siete stati “di sinistra”, “di destra”, “5stelle” o “indipendentisti”… a me importa che in questo blog siate semplicemente “di Cagliari”.

Ed ora mettiamoci a lavoro.

@pgmassidda

30 commenti su “Benvenuti nel mio nuovo blog

  1. Alberto 18 Settembre 2015 alle 15:12 - Rispondi

    Complimenti Piergiorgio! Bellissima iniziativa, sono pronto a lavorare asl tuo fianco per far ripartire Cagliari. ac

  2. andrea 18 Settembre 2015 alle 20:52 - Rispondi

    Auguri per il nuovo Blog e sopratutto per l’impegno ed duro lavoro che ti aspetta. Conosco la tua buona volontà, l’onestà intellettuale e la tua vivissima intelligenza, pertanto sono certo che opererà benissimo. Spero di poter collaborare.

  3. Paolo cutrano 19 Settembre 2015 alle 14:13 - Rispondi

    Ottimo strumento di comunicazione….. Mi piace !!!! Complimenti

  4. Domenico 19 Settembre 2015 alle 16:14 - Rispondi

    Bravo PG devi candidarti per il futuro della nostra città, il futuro della Sardegna il futuro delle prossime generazioni. Basta con i giochi sporchi dei partiti. C’è bisogno di aria fresca gente nuova che ha voglia di fare e fare per tutto e non solo per pochissimi.

  5. Franco 19 Settembre 2015 alle 16:41 - Rispondi

    Condivido il progetto. Sono assolutamente convinto delle grandi potenzialità della città e dei suoi abitanti. Con l’impegno di tutti e un serio progetto, si possono facilmente coniugare progresso e tradizione e fare di Cagliari il vero centro del Mediterraneo.

  6. Gianluca 19 Settembre 2015 alle 18:24 - Rispondi

    Apprezzo il tentativo di dare un contributo fattivo per la città; Il potenziale inespresso è tanto, le possibilità di crescita illimitate, i plus tanti! Con uno staff forte e qualificato si potrebbero ottenere risultati strabilianti! Ma ci vogliono coraggio e ambizione; con la ripresa economica oramai alle porte l’occasione è davvero ghiotta per ripartire!

  7. Ileana 20 Settembre 2015 alle 20:42 - Rispondi

    Sarebbe davvero bello se questi buoni propositi si concretizzassero….anche io amo tanto la mia città….e da tempo combatto per realizzare un mio progetto…ma tutto sembra essere molto complicato…chissà…………

  8. Marcello 20 Settembre 2015 alle 22:04 - Rispondi

    Ottima iniziativa quella del blog, ne condivido pianamente contenuti ed aspirazioni, mi permetto di dire che alla “ricetta” manca forse un ultimo ingrediente …. una ventata di libertà; credo che Cagliari per realizzare realmente la sua vocazione turistica e veder vibrare la sua bellezza, debba essere liberata da tutti i lacci della burocrazia, dai vincoli e divieti inutili, che rallentano lo sviluppo e devastano quei pochi imprenditori e commercianti che tentano di reagire credendo nella libera iniziativa. Quindi caro Piergiorgio il mio augurio è di una nuova amministrazione che sappia progettare, innovare, ma soprattutto “semplificare e liberare” perché sono convinto che i cagliaritani sapranno metterci il tutto il resto. Buon lavoro !!!

  9. donatella 20 Settembre 2015 alle 22:57 - Rispondi

    Sono con te Piergiorgio !mi piace la tua voglia e l amore che hai sempre avuto per la nostra città !

  10. sandro 21 Settembre 2015 alle 15:37 - Rispondi

    Come sai non risiedo a cagliari, non so come potrei aiutarti. Sentiamoci chissà che non si trovino soluzioni.

  11. Enrico 21 Settembre 2015 alle 15:57 - Rispondi

    A Cagliari servono poche cose:
    1. basta mendicanti nei parcheggi (dal San Giovanni di Dio, al parcheggio sopra la facoltà di lingue, a via roma, parcheggio di via barone rossi, parcheggi CIS, oncologico e brotzu)
    2. servizio immondizia due volte al giorno nelle zone ricche di ristoranti (marina, stampace) di cui almeno uno a tarda sera (soprattutto il weekend)
    3. rendere sicura piazza Matteotti. Eliminare i bivaccanti, i tossicodipendenti, i malintenzionati. Bastano un paio di poliziotti
    4. “detossinizzare” is Mirrionis e rendere sicuro l’ospedale SS. Trinità
    5. aprire i parcheggi multipiano esistenti e magari renderli gratuiti
    6. più forze dell’ordine in strada e meno dietro le scrivanie

  12. Nicola 21 Settembre 2015 alle 16:02 - Rispondi

    Cagliari ha bisogno di persone come te, Cagliari ha bisogno di aiuto, sono al tuo fianco

  13. Gianfranco 21 Settembre 2015 alle 16:37 - Rispondi

    Cagliari???……..tutto il contrario di tutto….Centro storico out…..monumenti out….porto out….periferie ridotte a Ghetti…..piste ciclabili da ridere…. Stadio di calcio……esiste ancora?? Lungomare deprezzato…(non mi allungo ci sarebbe da scrivere per SECOLI) Possiamo imitare la Catalogna e invece imitiamo Baghdad…….siamo nulla in mezzo al niente…..siamo immigrati nella nostra terra,,,,ci siamo (si sono) venduti per 2 piste ciclabili, 4 biciclette elettriche e 2 auto elettrice, si sono venduti per 4 Mojito e in preda ai fumi dell’ alcool ci siamo venduti L’ anfiteatro e il lirico……
    Auguri a Tutti

  14. Cristian Lecca 21 Settembre 2015 alle 18:06 - Rispondi

    Tutto per la città solo per la città.
    Fuori i partiti dalla città da soli si vince.

  15. elio 21 Settembre 2015 alle 18:34 - Rispondi

    Piergiorgio, Ti devi candidare senza se e senza ma.

  16. Antonio 21 Settembre 2015 alle 18:42 - Rispondi

    Per fare il sindaco di Cagliari , ma vale per qualsiasi altra citta’, serve
    di base conoscerla intimamente e
    amarla , rispettarla e fortemente volerLa vedere valorizzata nelle Sue
    Splendide potenzialita’.
    Per come Ti conosco Tu sei innamorato follemente di Cagliari ed inoltre conosci i meandri oscuri della politica : si, la politica e’ il problema piu’ importante perche’ i partiti contano sempre meno ma cercano comunque di…contare !
    Io ci sono e Ti chiedo di candidarTi !

  17. Hmarras 21 Settembre 2015 alle 18:48 - Rispondi

    Io ci avevo provato. 15 posti di lavoro diretti e almeno altrettanto indiretti alla banchina di S.Bartolomeo. Purtroppo la mala burocrazia ha vanificato investimenti, attesa e speranze e tantissima dedizione.

  18. Roberto 21 Settembre 2015 alle 21:24 - Rispondi

    Complimenti per il tuo nuovo blog, nel quale ti auguro un sincero e costruttivo confronto con tutti i cagliaritani, e non solo. Cagliari non rappresenta una città, o una provincia, bensì un intera isola; E’ la motrice che deve saper sostenere e guidare un popolo intero verso quel traguardo che merita, e che da troppo tempo vede allontanarsi. In bocca al lupo.

  19. Stefano 21 Settembre 2015 alle 22:08 - Rispondi

    se accetta il mio consiglio si candidi sindaco ma senza compromessi ciò metta già i nomi di chi mette assessori riduca al minimo le spese dica con chiarezza cosa vuole fare x Cagliari 5 punti solo . Elimini tutti i privilegiati mettendo nero su bianco . Vedrà che sarà eletto la gente è stanca di parole .

  20. sabrina 21 Settembre 2015 alle 22:16 - Rispondi

    Credo che la rinascita della ne città debba partire dai giovani, creando servizi per la collettività, mettendo a disposizione supporti logistici, formativi e finanziari a nuove start up. Centralità allo sport, anche quale servizio sociale per ridurre il disagio giovanile. Rilancio delle attività nel quartiere fieristico, e rifondazione della fiera campionaria ( eventualmente collaborazione con gli altri Enti) in esposione e promozione regionale di arte, cultura, artigianato, enogastronomia e turismo, di richiamo nazionale. Poi….diventa come l’appetito che vien mangiando……ciao Piergiorgio.

  21. Emanuele 22 Settembre 2015 alle 7:56 - Rispondi

    Come precedentemente suggerito: pochi punti, idee chiare, ma sopratutto se sarà lei il candidato sindaco, tanta concertazione col centrodestra. Che non si ripeta il caos di quartu durante le elezioni.

  22. Efisio 22 Settembre 2015 alle 8:08 - Rispondi

    Pigi, sai bene che l’amore è la passione non bastano: occorrono scelte chiare di campo, precisi impegni e alleanze trasparenti; perche la politica e l’amministrazione pubblica, si fondano sui consensi. Viceversa rimangono sogni nel cassetto.. e questa non é politica, sono peranze e illusioni. Facci sapere. Un abbraccio.

  23. Franco 22 Settembre 2015 alle 9:01 - Rispondi

    Cagliari come tu sostieni, è una città dalle immense potenzialità,e di questo ne sono u convinto sostenitore, per poter diventare realmente la capitale del Mediterraneo ha bisogno di una guida che non sia condizionata dalle logiche di partito e dagli interessi della casta, tu hai dimostrato di avere le doti che servono per governare questa città con fatti concreti,durante la tua presidenza all’autorità portuale hai saputo creare quelle sinergie tra pubblico e privato che potevano dare visibilità e slancio a quelle che sono le risorse naturali della nostra città, politicamente hai maturato l’esperienza necessaria per poter essere un ottimo Sindaco, è indubbio il tuo amore per Cagliari e il tuo interesse per tutte le sue problematiche, di conseguenza non rifiutare la sfida delle primarie, i competitors non hanno le tue capacità, solo così potrai avere quell’imprimatur che servirà per essere eletto da tutta la cittadinanza senza far disperdere i voti in più liste e più candidati a Sindaco, perché il rischio concreto che si avrebbe con più candidati a Sindaco legati all’area del centrodestra, sarebbe quello di ottenere lo stesso risultato che si ottenne alle ultime Regionali con i candidati Ugo Cappellacci e Mauro Pili regalando di fatto la Ragione ma in questo caso il Comune agli schieramenti opposti.

  24. Francesco 22 Settembre 2015 alle 18:15 - Rispondi

    Caro Piergiorgio, per sviluppare le potenzialità di Cagliari, occorrerà anzitutto trasmettere in ogni cittadino, a cominciare dai giovani, l’orgoglio per quanto questa città possa dare, iniziando dal suo singolo contributo in termini di pulizia e rispetto di quanto anche a lui appartenga. Solo così si potrà realizzare un gioco di squadra efficace che possa coinvolgere e unire tutti i “cagliaritani” senza distinzione di bandiera e di colore. E solo tu per l’amore che hai per questa città e per le tue forti capacità motivazionali ed organizzative puoi essere la persona giusta per introdurre questa nuova cultura.

  25. sandro 23 Settembre 2015 alle 22:43 - Rispondi

    Cagliari ha bisogno di un Progetto complessivo da realizzare anche gradualmente e non di qualche iniziativa o soluzioni parziali.
    Parlo del riassetto urbano.
    Parlo del recupero dei Quartieri storici ora alla mercé di tutti.
    Parlo del Porto di Cagliari da dividere (finalmente) tra spazi per diportisti, attracco navi da crociera e navi per trasporto passeggeri. (vedi Montecarlo).
    Parlo del rilancio di edilizia popolare e ristrutturazione del patrimoni immobiliare esistente.
    Parlo del Trasporto urbano, con ulteriori linee di metrò di superficie.
    Parlo di un serio Piano parcheggi (La Playa, S.Paolo, S. Elia, Aeroporto di Monserrato, Zone del Poetto).
    Parlo del definitivo riassetto del Poetto con il ripristino di un trenino S. Elia – Margine Rosso)
    Parlo dell’Ippodromo (Parcheggi o attività ?), dell’Ex Marino (da demolire), del Marino (da ristrutturare e sistemare).
    Parlo del parco del Molentargius (un colpevole incompiuto).
    Parlo dello Stabilimento Nervi (da rendere sito di interesse tutistico-culturale).
    Parlo dell’Anfiteatro Romano (terra di topi).
    Parlo dell’Ex Boncammino, da trasformare in Cittadella dello Sport (Palazzo delle Federazioni, Scuola dello Sport, Centro Medico Sportivo d’eccellenza, Museo dello Sport Sardo).
    Parlo del recupero ed ampliamento degli Spazi dedicati alla pratica sportiva.
    Parlo di un rilancio delle attività commerciali cittadine con il recupero di negozi ed altro.
    Parlo di una Città che offra ospitalità, opportunità e divertimento ai Turisti.

    Il tutto con la convinzione che se non cambiamo la nostra cultura di individualisti e poco unidos, ogni sforzo sarà vano.

    Abbiamo gli Uomini giusti per realizzare tutto ciò senza prevaricazioni, speculazioni e rinvii ???

  26. Roberto 25 Settembre 2015 alle 23:40 - Rispondi

    Visto che il Poetto sta prendendo piede finalmente! Ora c’è da pensare a quegli obbrobri degli stabilimenti delle forze armate , cerchiamo di valorizzare il turismo in un’altra maniera

  27. mario 26 Settembre 2015 alle 0:04 - Rispondi

    Ottima idea. Partiamo da un idea lanciata da te pg. Non si diventa sindaco per scaldare una sedia. Se ci fosse una persona più capace di Piergiorgio a fare il sindaco non avrei problema ad indicarlo ma oggi non lo vedo ecco il motivo per cui voglio scrivere come vorrei cagliari e quali secondo me i progetti che darebbero slancio a questa idea. Per prima cosa cagliari deve diventare una città che vive di turismo e questo lo si può fare sfruttando l’immensa richezza che offre la spiaggia dei centomila x i non cagliaritani mi riferisco al poetto. Secondo creazione di una città che offra più centri di aggregazione per i bambini. Essendo una città vecchia si dovrebbe invertire questa tendenza creando situazioni dove sia le giovani coppie che abbia voglua di…… rientrare in città lo possa fare senza doversi indebitare per lui e le sue prossime generazioni future. Capitolo trasporti meno piste ciclabili e più corsie dove far circolare i mezzi pubblici. Capirolo lavori pubnlici si rinizi a finanziare opere di pubblica utilità ad esempio rifacimento delle condotte col brodo di abbanoa. Facendo queste cose secondo me pg cagliari ed i cagliaritani sarebbero contenti. Un ultima cosa i consiglieri con due o più legislatire fuori dalle balle. Un grosso abbraccio e buon lavoro pg.

  28. teresa 30 Settembre 2015 alle 14:55 - Rispondi

    caro Pg Massidda lieta e orgogliosa di sapere che l’amore che hai x la mia , anzi la nostra Cagliari ,nelle Tue mani è ben riposto! tutti noi ben conosciamo gli sforzi e le lotte che conduci ogni santo giorno contro gli “STOLTI ” che hanno fatto abuso del loro potere ,facendo scempio di questa meraviglia di città!!! Tu, con il TUO sapere colto e la TUA immensa sensibilità di persona che ti contraddistingue fra tutti gli altri politici ,ben saprai far fronte a ogni tipologia di problema cagliaritano con grande onore e maestria massima , a testa alta guiderai Cagliari come primo cittadino ed è questo che ci auguriamo noi tutti, e la condurrai verso l’Olimpo come una fra le città più bella del mondo ,x far si che la Tua e la nostra città brilli ancora di luce propria! x quello io affermo nella mia semplice mente ( non mi intendo di politica infatti ) ma essendo una musicista classica , la mia vita è fondata su note musicali che, se ben eseguite, formeranno sinfonie e concerti mirabili ……noi musicisti non x questo siamo insensibili alle problematiche di una città tanto amata ….ANZI!!!!! quindi mi raccomando rimani la persona che sei , umile e fiera allo stesso tempo ,un grande uomo orgoglioso della sua Terra di Sardegna e orgoglioso della sua città!!! noi saremo al TUO fianco come cittadini che in Te hanno stima e fiducia profonde e TI daremo il nostro umile appoggio con idee che Tu possa esaminare ….in bocca al lupo dunque!!! W CAGLIARI W LA SARDEGNA DEI SARDI E NON !!!!

  29. Gian Massimo 28 Ottobre 2015 alle 0:05 - Rispondi

    Io sto con Sandro. Ha elencato tutte quelle cose che dovrebbero essere sistemate, e sono “il minimo”.
    Ma una domanda: cosa possiamo fare noi giobvani per Cafliari e tutta quella fantastica zona che da Villasimius arriva fino a Chia, passando anche per Cagliari?

    • Sandro 31 Ottobre 2015 alle 12:15 - Rispondi

      L’investimento più importante va fatto sui Giovani dando loro delle opportunità, ma chiedendo in cambio un nuovo modo di essere: attraverso un maggiore rispetto degli altri e della propria città, una unità di intenti volto a cooperare, una rinnovata capacità dell’accoglienza.
      Poi, che la Regione e lo Stato risolvano il problema dei trasporti, perché Cagliari non è un elemento a se stante, ma l’elemento trainante dell’intera Isola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.