Io sto con gli studenti! Io sto con il futuro!

Così muore l’università.

ateneo_di_cagliariSono felice di intervenire nel dibattito su richiesta di un gruppo di studenti che hanno chiesto il mio sostegno e di aver così modo di esprimere la mia vicinanza e la mia solidarietà agli studenti dell’Ateneo cagliaritano e al Rettore Del Zompo. Il loro grido di dolore è anche il mio.

Non è possibile assistere a una situazione per cui tante ragazze e tanti ragazzi meritevoli si vedano negata la possibilità di proseguire il percorso formativo e di ricerca per la solita timidezza negli investimenti in uno dei pochi settori che invece dovrebbero essere interessati da un maggior coraggio della classe politica e delle istituzioni.

Se vogliamo portare Cagliari ai massimi livelli di competitività, lanciando una seria politica di sviluppo e investimenti, anche provenienti dall’estero, abbiamo bisogno dei nostri ragazzi, e per far questo occorre investire seriamente sulla ricerca, dando loro finalmente la possibilità di scegliere veramente tra una partenza oggi pressoché necessitata e la decisione di restare e investire il proprio futuro e le proprie capacità nella loro città e nella loro regione.

Se i nostri giovani ricercatori fanno la fortuna di mezzo mondo vuol dire che di partenza il nostro sistema universitario è capace di dar loro una preparazione eccellente, vuol dire che quello che investiamo, pur se investito male e spesso sprecato, arriva almeno a portare loro a un punto di partenza privilegiato rispetto ai loro omologhi stranieri. Ciò sta a significare che una volta che abbiamo investito per formare i cosiddetti cervelli, abbiamo l’assoluta necessità di investire ancora di più per tenerli qua e renderli protagonisti del rilancio economico, sociale e culturale della Città, e con essa dell’intera Regione.

È vero che le risorse sono quelle che sono, ma sono certo che una politica più attenta alla riduzione degli sprechi in determinati settori, unita a una sinergia tra istituzioni e a un sistema più stringente dei controlli affinché i fondi a disposizione giungano effettivamente a premiare il merito, possano fare la differenza garantendo a tanti nostri ricercatori la possibilità di portare un valore aggiunto all’intero sistema-Paese.

Ricerca vuol dire Sviluppo e Cultura; Sviluppo e Cultura vogliono dire Crescita economica e sociale; Crescita vuol dire Lavoro e Lavoro vuol dire ricchezza e benessere per l’intera comunità che può così contribuire, in un sistema virtuoso, ad aumentare gli investimenti nella Ricerca e a migliorare le aspettative per il Futuro.

Io sto con gli studenti! Io sto con il futuro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.